lunedì 12 ottobre 2015

Recensione: Shadowhunters città di cenere - Cassandra Clare

Bentornati miei cari lettori!!! Oggi vi voglio parlare del secondo capitolo della saga di Cassandra Clare, Shadowhunters città di cenere!!! La lettura di questo secondo libro è stata emozionante come la prima, colpi di scena e imprevisti hanno fatto di questo romanzo un altro capolavoro. Come secondo capitolo devo dire che mi è piaciuto tanto quanto il primo!!!


                                              

Traduttori: Raffaella Belletti
Titolo: Shadowhunters città di cenere
Anno prima edizione: 2008
Autore: Cassandra Clare
Numero Pagine: 476
Editore: Oscar Mondadori
Prezzo: 11,00 €
                                                        
Trama: 
Clary: vorrebbe che qualcuno le restituisse la sua vecchia, normalissima vita. Ma cosa può esserci di normale quando tua madre è in un coma indotto con la magia e tu sei una Shadowhunter, una cacciatrice di demoni? Valentine: l'unica speranza che Clary ha per salvare la madre. Un uomo pericoloso, probabilmente pazzo, sicuramente spietato, che, fra l'altro, è suo padre. Jace: è il fratello che Clary non sapeva di avere. Bellissimo, magnetico ed esasperante, è disposto a tradire tutto ciò in cui crede, pur di aiutare il padre... E mentre e New York si moltiplicano gli omicidi, nella Città di ossa scompare la spada dell'anima. Il sospetto è che dietro i delitti ci sia Valentine. E Clary si trova costretta a scelte che mai avrebbe voluto compiere...

Autore:
Cassandra Clare è nata a Teheran e ha vissuto i primi anni della sua vita in giro per il mondo con la famiglia, trascinandosi sempre dietro bauli di libri. Dopo aver lavorato come giornalista tra Los Angeles e New York, ora si è fermata a Brooklyn dove, per non farsi distrarre dai suoi gatti e dalla TV, scrive i suoi libri nei caffè e nei ristoranti. La saga degli Shadowhunters ha appassionato tutti gli amanti dell'urban fantasy.


Prima trilogia Shadowhunters
#1 CITTA' DI OSSA
#2 CITTA' DI CENERE 
#3 CITTA' DI VETRO
                                                                                                               
Recensione:
Inutile stare a dire quanto mi è piaciuto questo secondo volume, pieno di novità, emozioni e colpi di scena!! Lo stile di Cassandra Clare anche in questo secondo libro è impeccabile, non è noioso, sempre pronto a colpire il lettore, amore, amicizia, lealtà, tradimenti e paura sono tutti legati tra loro, un mix perfetto per non stancare mai la mente. Le descrizioni sono sempre precise e non stancanti, anzi, il suo modo di descrivere i luoghi rende tutto ancora più accattivante!! In questo romanzo ho amato ancora di più la Clare e sono ancora più innamorata di questa saga!!!

La maggior parte di voi conoscerà a memoria questa saga, ma io vi espongo comunque le mie opinioni!! Nel secondo volume troviamo tante novità, come personaggi nuovi, ad esempio i genitori e il fratellino di Alec e Isabelle, troviamo Maia, una piccola licantropa, conosciamo molto da vicino il mondo fatato e troviamo nuovi demoni decisamente spaventosi!!! Troviamo ancora Clary, Jace, Simon, Luke, Magnus che saranno legati da una lealtà senza paragoni, c'è ancora Valentine con i suoi piani contro il Conclave, l'autrice devo dire che ha creato personaggi molto complessi che non smettono mai di sorprendere.

Clary in questa fase della saga ha subito un forte cambiamento. Lotta contro i suoi sentimenti verso Jace per non deludere le persone che le stanno accanto, e questo le darà un aspetto molto maturo, lotta contro se stessa per non ammettere che ama Jace e che Simon è solo una scusante per togliersi dalla testa suo fratello. Jace invece, davanti a questa situazione, reagisce in modo diverso, affronta Clary confessando i suoi sentimenti, non si nasconde dietro un giudizio, e cerca di convincerla a fare lo stesso, trovando sempre un muro.
"- Jace, perché mi fai questo?- Perché mi stai mentendo. E stai mentendo a te stessa. - Gli occhi del ragazzo fiammeggiavano e, anche se aveva le mani infilate in tasca, Clary vedeva che erano chiuse a pugno. Qualcosa dentro di lei si incrinò e si spezzò e le parole si riversarono fuori. - Cosa vuoi che ti dica? La verità? La verità è che voglio bene a Simon come dovrei voler bene a te e vorrei che fosse lui mio fratello, e non tu, ma non posso farci niente, e neanche tu! O hai un idea migliore, visto che sei sempre così dannatamente in gamba? Jace trattenne il fiato, e Clary si rese conto che lui non si aspettava - mai e poi mai - che lei potesse dire quanto aveva appena detto. Era evidente anche dall'espressione del suo viso. Clary cercò di recuperare il controllo di sé. - Jace, mi dispiace, non volevo..."
Simon avrà uno sviluppo interiore davvero profondo. Innamorato perso della sua migliore amica, riesce finalmente a farla sua, nonostante percepisce che il cuore di Clary appartiene a un altro, a Jace. Si convince del fatto che lei non può e non deve amare il fratello proprio perché hanno lo stesso sangue. Ma più volte le sue certezze vanno a morire, soprattutto quando gli sguardi di Jace e Clary si fanno più insistenti, e questo somatizzare l'evidenza, lo porterà a compiere gesti e decisioni alquanto immature.
"Lui era già fuori casa. Clary lo raggiunse, chiudendosi la porta alle spalle. - Simon! Dove vai? Simon si girò quasi con riluttanza. - A casa. E' tardi... e non voglio farmi cogliere qui dalla luce del sole. Dal momento che il sole non sarebbe sorto ancora per parecchie ore, a Clary quella parve un debole scusa. - Sai perfettamente che sei libero di rimanere a dormire qui, durante il giorno, se vuoi evitare tua madre. Puoi andare in camera mia... - Non mi sembra una buona idea. - Perché no? Non capisco perchè te ne vai. Lui le sorrise. era un sorriso triste, che nascondeva qualcos'altro. - Sai qual'è la sensazione più brutta che riesco a immaginare? Clary lo guardò con gli occhi socchiusi. - No. - Non potermi fidare della persona che amo più di qualsiasi altra cosa al mondo. Clary gli mise la mano sul braccio. Simon non si ritrasse, ma non reagì neppure al suo tocco. - Vuoi dire...? - Sì - disse lui, sapendo cosa stava per chiedergli. - Voglio dire di te. - Ma tu puoi fidarti di me. - una volta lo pensavo. Ma ho la sensazione che tu preferisca struggerti per qualcuno con cui non potrai mai stare piuttosto che provare a stare con qualcuno con cui potresti."
Un'altra figura molto importante in questo secondo capitolo voglio riservarlo soprattutto al Mondo fatato. Questo insieme di fate ed elfi è fondamentale in questa vicenda, e ci regala emozioni veramente forti, questo mondo magico viene descritto come un mondo completamente sovrannaturale, in cui ciò che vedi è solo frutto dell'immaginazione. Le fate vengono descritte come gli esseri più furbi di questo strano mondo poiché vivono centinaia di anni ed hanno imparato a difendersi dalla furbizia, sono ingannatori nati, schiavi della verità. Proprio in questa occasione Clary e Jace saranno sottoposti, nella Corte Seelie, dalla Regina, a un ardua prova di verità, che metterà fuori gioco Simon.
"- Senti, è facile essere più astuti di un lupo mannaro o di un vampiro - disse Jace. - Non sono più furbi di chiunque altro. Ma le fate vivono centinaia di anni e sono astute come serpi. Non possono mentire, ma adorano giocare a dire la verità in maniera creativa. Scopriranno ciò che vuoi più di ogni altra cosa al mondo e te lo offriranno... Nascondendoci dentro un'insidia che ti farà rimpiangere di averlo desiderato. - Sospirò. - Non sono molto disposte ad aiutare la gente. Piuttosto a farle del male fingendo di aiutarla."
Parlando di Luke ho trovato un personaggio sempre ben definito, protettivo e amorevole. Anche Alec sarà più maturo e Isabelle riuscirà a farsi entrare nelle grazie Clary, Valentine è ancora il solito antagonista che sembra tutto chiacchiere e niente fatti. Scopriremo gli strani doni di Jace e Clary e con mia sorpresa anche di Simon!!! Insomma un secondo volume pieno di novità!!

Non voglio dilungarmi ancora perché per voi tutto questo è solo una ripassata!!! Quindi oltre a dire che in genere i continui dei primi libri mi deludono sempre, questa saga sembra sempre stupire!!! Sono ancora più innamorata della storia di Jace e Clary e non conoscendo ancora il finale mi auguro con tutta me stessa di non restarne delusa!!!
"- Lo so. Ogni volta che tu stai per morire, sto per morire anch'io."

Il mio giudizio su questo libro è decisamente positivo!! Non vedo l'ora di leggere il continuo, e per chiunque volesse leggerlo consiglio di iniziare dal primo, perché partendo da questo risulterà difficile capire bene gli eventi e i personaggi..

Buona lettura!!! A presto!

TI POTREBBE INTERESSARE

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...