Recensione: Blue - Kerstin Gier

Bentornati lettori!!! Ho finalmente finito di leggere il secondo libro, Blue della Trilogia delle Gemme di Kerstine Gier... E devo dire che ho apprezzato molto questo libro e lo stile della scrittrice. Ho decisamente divorato entrambi i due libri!!! Un fantasy veramente ben riuscito!


                                                    

Traduttori: Alessandra Petrelli
Titolo: Blue
Anno prima edizione: 2011
Autore:
Kerstin Gier
Numero Pagine:
 355
Editore: Tea
Prezzo:
11,00€

                                                           
Trama:
Gwendolyn ha appena scoperto di non essere una normale ragazza londinese, bensì una viaggiatrice nel tempo che i Guardiani inviano nelle poche passate per prelevare una goccia di sangue dai dodici prescelti e completare il cronografo, una missione da cui dipende il destino dell'umanità. Peccato che la sua famiglia non l'avesse informata: tutti erano convinti che la predestinata fosse l'odiosa cugina Charlotte e, di conseguenza, Gwen ha trascorso gli ultimi sedici anni della propria vita a studiare (poco), giocare (molto) e divertirsi con le amiche. Mentre avrebbe dovuto imparare a tirare di scherma, ballare il minuetto e conversare in modo appropriato con l'aristocrazia del Settecento. Quasi tutto, nella sua nuova situazione, la infastidisce: andare avanti e indietro nei secoli, la supponenza mista a invidia della cugina Charlotte, la noia delle lezioni di ballo e portamento... Poche cose le piacciono: il piccolo gargoyle fantasma Exemerius e, naturalmente, il suo compagno di viaggio nel tempo: Gideon, bello da morire, anche se talmente imprevedibile da farla impazzire dal desiderio e dalla rabbia al tempo stesso. E, senza alcun dubbio, Gwen sa di cosa avere paura: del conte di Saint Germain, il grande burattinaio che tiene la fila di tutto e che vuole completare al più presto il cronografo, prima che i nemici glielo impediscano. Ma perché Gwen non riesce a fidarsi di lui? E chi sono veramente i nemici?

Autore:
Kerstine gier è nata nel 1966 e vive con marito e figlio vicino a Bergisch Gladbach, in Westfalia. Alla sua ttivita di insegnante ha affiancato dal 1995 quella di scrittrice. I suoi romanzi sono rimasti per mesi in vetta alle classifiche tedesche dei libri più venduti, ma è con la Trilogia delle gemme che Kerstine Gier ha raggiunto il successo mondiale. un successo di 4 milioni di copie vendute in 22 paesi.

Trilogia delle gemme
#1 RED
#2 BLUE
#3 GREEN
                                                                                                             
Recensione:
Eccoci qui con il secondo libro della trilogia!!! Il primo libro ci aveva lasciate con un finale mozzafiato e qui riprende esattamente da quel momento. Come il primo libro anche questo inizia con un prologo di Lucy Montrose e Paul de Villiers e finisce con un dialogo dei due.

In questo secondo libro Gwendolyn accetta, anche se con difficoltà, il suo destino di viaggiatrice del tempo, e il tutto è reso più piacevole dal suo compagno di viaggi Gideon de Villiers e dalla sua curiosa amica Leslie, dove troverà sempre conforto.

Ma in questo capitolo ci verrà presentato un altro fondamentale personaggio, Xemerius, un simpatico demone doccione che accompagnerà le giornate della ragazza con simpatiche battute, ma sarà anche portatore di grandi consigli. Qui Gwendolyn dovrà affrontare due avvenimenti molto importanti del Settecento, una soiree e un ballo dove dovrà fare i conti con il temuto conte di Saint Germain.

Per prepararsi a questi due avvenimenti la ragazza, considerata impreparata, verrà seguita dall'odiosa cugina Charlotte e da un maestro alquanto insopportabile e le lezioni saranno per lei tutt'altro che piacevoli.

Quando tutto sembra andare per il meglio, Gideon cambia atteggiamento con Gwen che rimane con il cuore infranto e non capisce cosa ha spinto Gideon a giocare con i suoi sentimenti. Ci saranno profezie che spaventeranno a morte Gwen, ci saranno incontri inaspettati, e tanti sotterfugi che renderanno il libro un incantevole intrigo di misteri. In questo libro troveremo tantissimi avvenimenti che cambieranno definitivamente la nostra visuale, anche il conte di Saint Germain cambierà atteggiamento con la nostra Gwen, e sembrerà quasi un innocente vecchietto. Ma l'episodio più importante sarà l'incontro con il nonno di Gwen, che le darà preziosissimi consigli.


Questo libro risalta le doti dell'autrice, un susseguirsi di avvenimenti ci porterà a leggere il libro tutto di un fiato! I viaggi nel passato sono descritti così bene che ci sembra di essere catapultati in un altra epoca, le sensazioni sembra di sentirle sulla propria pelle ed è perfetto il modo in cui l'autrice descrive i luoghi senza perdersi in particolari inutili. Anche questo libro ci lascia con un finale che aumenterà la nostra voglia di continuare a leggere!! Quindi che dire.... Leggetelo perché ne vale la pena!!!