mercoledì 30 settembre 2015

Recensione: Regina Rossa - Victoria Aveyard

Bentornati a tutti lettori!!! Oggi vi parlo di Regina Rossa di Victoria Aveyard che ho molto apprezzato, anche se non mi ha colpita al cento per cento. Dalle altre recensioni mi era parso come un libro indimenticabile, ma per me non è stato così!! Mi aspettavo qualcosa in più!!


                                             

Traduttori: Elisa Caligiana
Titolo: Regina Rossa
Anno prima edizione: 2015
Autore: Victoria Aveyard
Numero Pagine: 430
Editore: Mondadori
Prezzo: 19,00€
                                                         
Trama:
Il mondo di Mare Barrow è diviso dal colore del sangue: rosso o argento. Mare e la sua famiglia sono Rossi, povera gente, destinata a vivere di stenti e costretta ai lavori più umili al servizio degli Argentei, valorosi guerrieri dai poteri sovrannaturali che li rendono simili a divinità. Mare ha diciassette anni e ha già erso qualsiasi fiducia nel futuro. Finché un giorno si ritrova a Palazzo e, proprio davanti alla famiglia reale al completo, scopre di avere un potere straordinario, che nessun argenteo ha mai posseduto. Eppure il suo sangue è rosso... Mare rappresenta un eccezione destinata a mettere in discussione l'intero sistema sociale. Il Re per evitare che traplei la notizia la costringe a fingersi una principessa Argentea promettendola in sposa a uno dei suoi figli. mentre Mare è sempre più risucchiata nelle dinamiche di Palazzo, decide di giocarsi tutto per aiutare la guardia Scarlatta, il capo dei ribelli Rossi. Questo dà inizio a una danza mortale che mette un nobile contro l'altro e Mare contro il suo cuore. 

Autore:
Vicoria Aveyard è nata e cresciuta a East Longmeadow, una cittadina del Massachusetts, famosa solo per ospitare la peggiore rotatoria di tutti gli Stati Uniti. Si è trasferita a Los Angeles dove si è diplomata in sceneggiatura. Ora la fa la scrittrice e la sceneggiatrice, entrambi i mestieri sono una scusa perfetta per vedere troppi film e leggere troppi libri. 

Saga Regina Rossa
#1 REGINA ROSSA
#2 INEDITO
#3 INEDITO


                                                                                                            
Recensione:
Inizio con il dire che leggendo le varie recensioni, ho comprato questo libro con molto entusiasmo ma leggerlo non ha ripagato nemmeno un minimo dell'entusiasmo iniziale, anzi, devo dire che più leggevo e più mi passava la voglia. La trama è interessante, siamo in una società ambientata nel 320 della Nuova Era e tutto equivale a una società moderna, tranne per il fatto che gli uomini sono suddivisi in due categorie, in base al colore del sangue: i Rossi, la feccia della società, schiavizzati e posti a lavori massacranti, e gli Argentei, l'alta nobiltà, che seguono la famiglia Reale e i suoi ideali, e che sono assolutamente contro l'uguaglianza fra le due categorie di uomini. 

"A scuola, ci hanno insegnato che c'era un mondo prima del nostro, di angeli e gli dèi vivevano nel cielo e gentili e benevoli governavano la terra. Qualcuno dice che sono solo leggende, ma io non gli credo. Gli dèi ci guidano ancora. Sono scesi dalle stelle fino a noi e non sono più così benevoli."
I Rossi subiscono un vero e proprio maltrattamento e le regole civili per loro sono ben diverse: giunti i diciotto anni, se non sono utili alla società in campo lavorativo, verranno spediti al fronte, ma il lavoro e la ricchezza ovviamente scarseggiano e sono sempre di più i ragazzi che vengono mandati al fronte o che rubano per avere un pò di cibo.

La protagonista è Mare Barrow di diciassette anni, che vive a Palafitte con la sua famiglia. I suoi fratelli sono stati mandati al fronte ormai da tre anni e lei sa già che il suo destino è segnato: non lavora, e sa che ha meno di un anno di tempo per godersi la sua famiglia prima di essere mandata in guerra, così per entrare nelle grazie di sua madre, inizia a rubare al mercato e a portare provviste a casa, nonostante i rimproveri dei genitori. 

Ma è proprio in una di queste occasioni che Mare incontrerà Cal, principe prossimo al trono, affascinante ed educato, che la aiuterà a entrare come dipendente nel Palazzo del Re. In questa prima occasione Mare svelerà, casualmente, davanti a una platea di Argentei, i suoi poteri sovrannaturali: Mare non è né Rossa né Argentea, è qualcosa di ancora più potente. Per nascondere questo accaduto, avvenuto davanti a centinaia di occhi Argentei, il Re è costretto a prometterla come sposa a Maven, fratello di Cal, più mingherlino e meno affascinante. Troveremo la Guardia Scarlatta, un'associazione segreta che farà di tutto per ostacolare gli Argentei e che renderà questo libro più carico di avventura.
"Voi vi credete i padroni del mondo, ma il vostro regno come sovrani e déi è giunto al termine. Finché non ci riconoscerete come esseri umani, come vostri pari, porteremo la guerra alle vostre porte. Non su un campo di battaglia, ma nelle vostre città. Per le strade. Nelle vostre case. voi non ci vedete, ma siamo dappertutto. E sorgeremo, rossi come l'alba."
Non voglio andare oltre con la trama perché rischio di scrivere troppi dettagli, ma man mano che la lettura andava avanti ho sperato che il libro diventasse più interessante, invece per me è stata una vera e propria delusione. L'ho trovato lento e monotono. 

C'è una storia d'amore che non viene assolutamente valorizzata, anzi è decisamente trascurata e avrei apprezzato molto un approfondimento amoroso. Anzi non so nemmeno se considerarla una storia d'amore perché onestamente non ha avuto senso. La protagonista è incoerente per gran parte del libro e questa cosa mi urta. In genere amo i Fantasy ma questo non saprei nemmeno dove collocarlo!!! E' un insieme di elementi che sinceramente per me sono tutti mal sviluppati. 

Non sono riuscita ad amare nessun protagonista, e la trama, per quanto avvincente sia, non è riuscita assolutamente. A metà libro avevo già intuito cosa sarebbe successo... E quando l'ho finito ho fatto i complimenti a me stessa per averlo capito fin da subito!!!



Mi dispiace di essere stata così negativa su questo libro, perché mi aspettavo tanto, ma veramente sono rimasta STRADELUSA!!! 

Buona lettura a tutti e fatemi sapere voi cosa ne pensate! 

Recensione: The Program - Suzanne Young

Bentornati miei cari lettori!!! Oggi vi devo assolutamente parlare di The program di Suzanne Young... Solo a scrivere questo titolo mi vengono i brividi!!! Amore e lacrime si intrecciano in questo spettacolare romanzo distopico, in cui le emozioni e i ricordi saranno tutto ciò che tiene in vita i protagonisti.


                                               

Traduttori: Ilaria Katerinov
Titolo: The Program
Anno prima edizione: 2015
Autore: Suzanne Young
Numero Pagine: 450
Editore: DeAgostini
Prezzo: 14,90€
                                                       
Trama:
Sloane sa perfettamente che nessuno deve vederla piangere. La minima debolezza, o il più piccolo scatto di nervi, potrebbero costarle la vita. In un attimo si ritroverebbe internata nel Programma, la cura ideata dal governo per prevenire l'epidemia di suicidi che sta dilagando fra gli adolescenti di tutto il mondo. E una volta dentro, Sloane dovrebbe dire addio ai propri ricordi.. Perché è questo che fa il Programma: ti guarisce dalla depressione, resettandoti la memoria. Annullandoti. Così, Sloane ha provato a seppellire dentro di sé tutte le emozioni. non vuole farsi notare, non ora che suo fratello è morto e lei è considerata un soggetto a rischio. L'unica persona che la conosce davvero è James, il ragazzo che ama più di se stessa. E' stato lui ad aiutarla nei momenti difficili, lui a farle credere che ci fosse ancora speranza. Ma, quando anche James si ammala, Sloane capisce di non poter più sfuggire al Programma. E si prepara a lottare. Per difendere i propri ricordi, a qualunque costo.

Autore:
Suzanne Young vive in Arizona e insegna inglese nelle scuole superiori. Quando non è impegnata a scrivere romanzi, colleziona ricordi da cui trarre ispirazione per le sue storie. The Program è il suo primo romanzo pubblicato in Italia.

Serie The Program
#1 THE PROGRAM
#2 THE TREATMENT
#3 THE RECOVERY
                                                                                                              
Recensione:
Che dire, penso che mai come in questo libro, le parole servono ben poco per descrivere ciò che ho provato. E' stato amore puro verso questo libro solo dalla copertina!!! Non la trovate meravigliosa? E poi leggendo il libro capisco perché la ragazza è a occhi chiusi!!! E' così bello riuscire a capire quell'espressione, che quasi vorrei proteggerla. 

In ogni caso veniamo al dunque! La protagonista è Sloane, ragazza apparentemente tranquilla, fidanzata con il suo amato James, in cui trova conforto, l'unico con cui può essere se stessa dopo il tragico suicidio del fratello. Sloane infatti vive in una società in cui è proibito esternare le emozioni, l'alto tasso di suicidio nei giovani, ha indotto il governo a ideare un programma di cura per evitare questa epidemia di morti, e ogni ragazzo con comportamenti a rischio deve essere prelevato e condotto in clinica, per evitare il diffondersi della malattia ad altri studenti. 

Ma essere internati vuol dire perdere i ricordi, vuol dire essere svuotati di ciò che ci rende vivi e forti, audaci e deboli. Sloane e James non si lasceranno trasportare in questa crudeltà, loro resteranno vicini... O almeno così credevano. James travolto dagli avvenimenti si ammala e per entrambi non c'è più via di fuga, il Programma li ha in pugno. Troviamo tanti altri protagonisti fondamentali come Realm al quale non so dare un ruolo specifico, a tratti l'ho odiato, a tratti l'ho amato, per saperne di più bisognerà aspettare il secondo capitolo della saga!
"Mi aggrappo a lui, gli affondo le unghie nella schiena e lo stringo a me. Lo sento tremare, la sua stretta che si fa più forte. Appena compirò diciott'anni, io e James lasceremo la città, ricominceremo da zero, da qualche altra parte. Ma non possiamo ancora andarcene. Ci troverebbero, farebbero scattare un allarme a livello federale per rintracciarci. Non la faremmo mai franca. Nessuno ce l'ha mai fatta. Restiamo abbracciati finché la mano di James scivola sulla mia coscia nuda appena sotto l'orlo della gonna e i suoi respiri si fanno più affannosi. "Le mie labbra sono stanche di parlare" mi sussurra all'orecchio. "Ora baciami e fammi dimenticare." Mi tiro indietro per vedere la tristezza nei suoi occhi, mescolata al desiderio. E gli sussurro che lo amo, poi gli salgo in grembo e lo bacio come se fosse l'ultima volta."
Il libro è diviso in tre parti, e questo rende ben chiara tutta la situazione, ci da un ordine mentale. il libro inizia che Sloane è già fidanzata da due anni con James, quindi non sappiamo nulla del loro amore, ma quando la vicenda entra nel fulcro, tramite flashback, noi riviviamo insieme alla protagonista, i momenti più romantici della coppia, il loro amore, la loro vicinanza, il loro supporto reciproco. Siamo a conoscenza del forte amore della ragazza nei confronti di James, e quello che sarà disposta a fare pur di non perdere i suoi ricordi. I momenti di debolezza di Sloane sono così ben descritti che è impossibile non sentirseli addosso, viene naturale sentirsi in ogni riga come Sloane e i suoi rimpianti, le sue paure, la sua rabbia, diventano tuoi in quelle righe, mi ha commossa, turbata, mi ha fatto riflettere.
"Sento vibrare il telefono in tasca e butto fuori il fiato che trattenevo. Non ho bisogno di controllare il display perché so già che è James, e che vuole vedermi. E' la spinta di cui avevo bisogno per arrivare alla fine della lezione: sapere che lui mi aspetta. Che mi aspetta sempre."
Ci avete mai pensato? Cosa sareste voi senza ricordi?? Io non so come all'autrice sia venuto in mente questo tema, ma credo che ci abbia preso in pieno, ha preso in pieno la parte più debole di una persona, i suoi ricordi sono il suo essere, e non c'è cosa più vera. Noi siamo il frutto di ciò che ci è stato fatto, se qualcosa venisse cancellato saremmo tutti diversi. Il libro, già nelle prime pagine ci trasporta in un mondo fatto di debolezza, di stati d'animo forti e che apriranno la parte più interna di te. Non so come sia riuscita Suzanne Young in questo, ma il mio cuore è stato sballottolato come quello della protagonista, ho pianto per quasi metà libro, e lo rifarei ancora leggendolo. Mi ha conquistata, emozionata, proprio come la protagonista.
"Il programma può portarci via anche le emozioni, oppure quelle rimangono... Ma senza più un motivo di esistere?"

Se devo consigliare un libro, questo lo metterei tra i primi della lista. Leggetelo e ne resterete affascinate e turbate. Cambierà sicuramente il modo di vedere le cose.. Spero di aver trasmesso quello che ho provato io leggendolo, anche se è difficile spiegare le emozioni che mi ha dato!!!

Buona lettura!!!!

martedì 22 settembre 2015

Recensione: La ragazza del treno - Paula Hawkins

Bentrovati cari lettori!!! Oggi voglio parlarvi del libro thriller che ha spopolato ovunque, con più di due milioni di copie vendute solo in America, La ragazza del treno di Paula Hawkins ha veramente catturato i lettori di ogni nazione. La casa cinematografica Dreamworks ne ha già acquistato i diritti del film e spero veramente che renda quanto il libro.


                                                

Traduttori: Barbara Porteri
Titolo: La ragazza del treno
Anno prima edizione: 2015
Autore: Paula Hawkins
Numero Pagine: 312
Editore: Piemme
Prezzo: 19,50€
                                                      
Trama:
La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici, e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino, può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appartamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha perfino dato loro un nome: per lei sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel, su quella veranda, vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cosa ha visto davvero Rachel?


Autore:
Paula Hawkins ha lavorato quindici anni come giornalista prima di dedicarsi alla scrittura. La ragazza del treno è il suo primo thriller. Venduto agli editori di tutto il mondo prima ancora dell'uscita, è stato opzionato da Dreamworks.
                                                                                                                      
Recensione:
Inizio dicendo che questo è il primo thriller che leggo e questo genere ho iniziato ad apprezzarlo grazie a questo libro. Ne comprerò sicuramente altri perché questo per me è stato fenomenale. La storia ha come protagonista Rachel, una ragazza di circa trent'anni che vive con la sua amica Cathy in un piccolo appartamento nella periferia di Londra.

Rachel è una donna sola, senza amici, non le è rimasto nulla di quello che aveva creato, inoltre ha problemi di alcolismo che le causeranno diversi problemi: primo fra tutti il divorzio con il marito, Tom, che si è creato una nuova famiglia con la compagna Anna dalla quale ha avuto una bambina, e in seguito il licenziamento dal lavoro, che la costringerà a mentire alla sua coinquilina fingendo ogni mattina di andare in ufficio, per poi dirigersi al centro di Londra per bere. È proprio in queste occasioni, in cui Rachel si trova sul treno, che inizierà a fantasticare su una coppia, Scott e Megan, che vive proprio a pochi metri da quello che era il suo appartamento. Ella si immagina la loro storia, il loro amore, la loro complicità, quello che lei invece non è riuscita a stabilire con l'ex marito.

Una mattina però, proprio mentre passa davanti a quella casa nota qualcosa strano e la mattina successiva i telegiornali annunciano la scomparsa di Megan. Tutta la speranza riversata in quella coppia si distrugge in un secondo, e da qui la vita di Rachel prenderà tutta un'altra piega. Verrà trascinata in un vortice di avvenimenti inquietanti a cui lei non riesce a dare una spiegazione.

Il libro comincia con una frase che ci farà capire immediatamente che è successo qualcosa di spaventoso, ci mette subito in guardia a ciò che sta per accadere, e la stessa frase la ritroveremo alla fine del caso. La suspense, i colpi di scena, le verità, le bugie, tutto verrà incastrato alla perfezione e il lettore non può fare a meno di essere coinvolto dalla storia che viene raccontata da tre punti di vista, quello di Rachel, quello di Anna e quello di Megan. Ogni singolo capitolo, acutamente costruito, ci spinge a interrogarci su cosa possa essere successo, un insieme intrigante di avvenimenti ci porta a un finale inaspettato, rendendo questo libro un capolavoro. Riporto due frasi che mi sono particolarmente piaciute per il contesto in cui sono inserite:
"Povero scott, non sa quasi niente. Mi ama così tanto, di un amore che mi fa stare male. Non so come ci riesca: io impazzirei con una come me."
"Non credo ai miei occhi. Inspiro a fondo, mi rendo conto di aver trattenuto il fiato. Perché lo ha fatto? Jason è innamorato di lei, sono una coppia felice, è così evidente. Non può avergli fatto questo, lui non se lo merita. Sono davvero delusa, come se avesse tradito anche me. Sento diffondersi nel petto un dolore che conosco bene: l'ho già provato prima. Era molto più intenso, molto più cupo, ma è lo stesso tipo di sofferenza, impossibile da dimenticare."


La scrittura è intensa, intrigante, conquista il lettore. Non è una lettura pesante anche essendo un thriller risulta essere scorrevole. Stephen King ha commentato dicendo: "Un capolavoro di suspense. Mi ha tenuto sveglio tutta la notte."  Consiglio vivamente di leggerlo, è una perla del thriller!!!

sabato 19 settembre 2015

RECENSIONE • AFTER COME MONDI LONTANI | ANNA TODD

Bentornati a tutti!!! Eccoci al arrivati al terzultimo libro della saga After come mondi lontani della ormai conosciuta Anna Todd!!! Questo terzo volume mi ha a tratti annoiata ma verso il finale è riuscito nuovamente a conquistare la mia curiosità, però devo ammettere che in genere un libro di 400 pagine lo divoro in due giorni, questo, a prescindere dagli impegni, per finirlo ne ho impiegati quasi cinque... Ora vi dirò cosa ne penso!


 photo 07e38890-e3a8-4c1e-9151-c17c589394ac_zpsdjasaw4u.jpg AFTER COME MONDI LONTANI
Anna Todd
                                                                                                                             

TRADUTTORI: Ilaria Katerinov
ANNO PRIMA EDIZIONE: 2015
NUMERO PAGINE: 408
EDITORE: Sperling & Kupfer
PREZZO: 17,90 €
VOTO: ★★★★☆
                                                                                                                             

TRAMA:
La vita di Tessa non è mai stata così complicata. Nulla è come lei pensava che fosse. Né la sua famiglia. Né i suoi amici. L'unico su cui dovrebbe poter contare, Hardin, sembra sempre pronto, con il suo carattere scontroso, a rovinare tutto. Non appena scopre l'enorme segreto che lei gli ha nascosto diventa furioso e, invece di provare a essere comprensivo, cerca di ostacolarla in tutti i modi. Così, mentre la partenza per Seattle si avvicina, per Tessa è arrivato il momento di fare una scelta e affrontare la più dolorosa delle domande: Hardin sarà mai in grado di cambiare per lei? Tessa sa che lui la ama e farà di tutto per proteggerla, ma c'è una bella differenza tra non poter vivere senza una persona e amarla. La spirale di gelosia, rabbia e perdono che li lega è esasperante. Eppure Tessa non ha mai provato niente di così intenso per qualcuno, nessun bacio è mai stato così eccitante né un'attrazione così irrefrenabile. L'amore finora è bastato per tenerli insieme. Ma il bisogno che provano l'uno per l'altra sarà più forte di tutti gli ostacoli?


ANNA TODD

Anna Todd vive a Austin, in Texas, insieme al marito, con il quale ha battuto ogni statistica sposandolo a un mese dal diploma. Dopo aver seguito Wattpad per cinque mesi come lettrice, ha deciso di partecipare come scrittrice, condividendo online una storia, un capitolo dopo l'altro. così è nato After. Quello che è venuto dopo è sotto gli occhi di tutti. E ora Anna vive un sogno diventato realtà.


After
#1 After
#2 Un cuore in mille pezzi
#3 Come mondi lontani
#4 Anime perdute
#5 Amore infinito

                                                                                                                                                                                                            

 RECENSIONE

Che dire!!! Siamo arrivati al terzo libro di After, e devo dire che non ho riscontrato grandi cambiamenti. Avevamo lasciato il secondo libro con un finale inaspettato, in cui Hardin e Tessa incontrano il padre alcolizzato di lei, Richard, che non vedeva da dieci anni circa. In questo capitolo il Richard avrà un ruolo importante, infatti lo troveremo spesso in queste pagine, e renderà un pò più movimentata la lettura. Questo volume sarà fondamentale perché ci sarà la partenza per Seattle di Tessa, che creerà molti problemi relazionali con Hardin che si rifiuta di partire con lei, e che invece di incoraggiarla a seguire il suo sogno, la ostacolerà in ogni maniera.

Sinceramente iniziando a leggere questo volume mi sono alquanto annoiata, i personaggi sono sempre gli stessi e non c'è uno sviluppo di essi, anzi, troviamo le stesse litigate ma in luoghi diversi. Hardin è il solito ragazzo, con i suoi turbamenti, i suoi incubi notturni, la sua gelosia sfrenata, mentre Tessa è ancora la solita ragazza che non riesce a dire basta a una relazione complicata, continua a subire e commette i soliti errori da ragazza ingenua. I due litigano, chiariscono, litigano e poi chiariscono ed è così per gran parte della lettura, che sinceramente mi ha annoiata. Si alternano litigate furiose e scenate di gelosia assurde, a momenti di intimità e dolcezza estrema. Tutto quello che abbiamo già trovato nei capitoli precedenti.  

La seconda parte del libro invece ha fatto tornare in me la curiosità di andare avanti. Il punto che io ho trovato interessante viene introdotto da una discussione, che sfocia in un vero e proprio momento di rottura tra i due ragazzi, così Tessa è costretta (per non disturbare il suo migliore amico Landon) a chiedere aiuto alla sua amica Steph che con il susseguirsi della vicenda, la deluderà in un modo decisamente pietoso.

Dopo questo avvenimento Tess si rifugia dalla madre e successivamente parte da sola per Seattle. Questa parte ammetto che ha stimolato parecchio la mia lettura, più che altro per la curiosità di vedere come si sarebbero comportati i due personaggi principali.

Devo dire che il loro modo di agire e pensare è identico ai primi due libri, non c'è un vero e proprio risvolto della situazione, tranne che per le ultime pagine, che sono praticamente le più interessanti del libro, in cui c'è un risvolto psicologico di Hardin, il quale capisce che non è sano reagire con la violenza in ogni situazione, e cercherà di cambiare e di rendersi una persona migliore fino quasi a riuscirci. E' così che si conclude questo libro, ma non è certo una novità questa di lasciarci sul più bello. Voglio riportare qui una frase che mi ha colpito particolarmente durante la lettura, forse la più bella che abbia letto fra tutti e tre i libri:
"Il dolore può allontanare chiunque da qualsiasi cosa. Il dolore ti spinge a fare cose che non avresti mai pensato di fare, come incolpare Dio della tua infelicità. Dolore... una parola così semplice, ma così densa di significato. Ho imparato che il dolore è l'emozione più intensa che si possa provare. E' l'unica che ogni essere umano sperimenti almeno una volta nella vita; e non ha alcun lato positivo, alcun risvolto che permetta di osservarlo da un punto di vista diverso. Ti travolge e basta. Ultimamente ho conosciuto bene il dolore: è diventato quasi insopportabile. A volte, quando sono da sola (e di recente capita molto spesso), mi trovo a domandarmi quale tipo sia il peggiore. La risposta non è semplice come pensavo. Un dolore lento e ostinato, quello che ti assale quando una persona ti ha fatto soffrire ripetutamente, eppure eccoti - eccomi - a permettere che il dolore continui... e non finisce mai. Solo nei rari momenti in cui lui mi stringe al petto e mi fa promesse che poi non manterrà, il dolore scompare. E proprio quando sto per abituarmi alla libertà, ecco che torna a tormentarmi."
Il linguaggio è semplice e scorrevole, fresco, non stanca, è giovanile e anche spiritoso. La lettura è tranquilla e non è pesante! Adesso aspettiamo il quarto libro di After e spero proprio in un finale mozzafiato.... Buona lettura a tutti!!!

giovedì 17 settembre 2015

Recensione: Green - Kerstin Gier

Eccoci qui per il terzo e ultimo libro della trilogia!!! Green di Kerstine Gier è il finale che tutti sognavano, le emozioni che si susseguono leggendo questo libro sono indescrivibili.

                                                  

Traduttori: Alessandra Petrelli
Titolo:
Red
Anno prima edizione:
2012
Autore:
Kerstin Gier
Numero Pagine:
 432
Editore: Tea
Prezzo:
12,00€

                                                          
Trama:
"Sono davvero contento di aver chiarito le cose. In ogni caso resteremo sempre buoni amici, giusto?" Con queste parole Gideon De Villiers, occhi verdi e capelli corvini, fa precipitare Gwendolyn Shaephaerd negli abissi dell'infelicità. Perché, nelle due settimane che le hanno sconvolto la vita, Gideon gli era sembrato la su aunica ancora di salvezza. Solo da due settimane, infatti, la sedicenne Gwen ha scoperto di essere destinata a viaggiare nel tempo per portare a termine una missione pericolosissima da cui dipende il destino dell'umanità intera. Una faccenda che, in realtà, non le interessa affatto, diversamente dalla cugina Charlotte che, convinta di essere lei la predestinata, era stata educata ad affrontare situazioni e persone di ogni tempo e ogni luogo. Solo per Gideon, il suo compagno di viaggi nel passato, Gwen ha trovato sopportabile l'essere sballottata da un secolo all'altro alla ricerca di un cronografo perduto, ma ora perché dovrebbe continuare a lasciarsi tiranneggiare dall'implacabile setta dei Guardiani? D'altra parte, è vero che a poco a poco sta scoprendo segreti insospettabili sulla propria famiglia che le riguardano molto da vicino. E poi, finché è sostenuta da amici come Leslie e da piccoli gargoyle impiccioni e simpatici come Xemerius, la sua vita, oltre ad essere piena di pericoli, può essere anche molto eccitante... 


Autore:
Kerstine gier è nata nel 1966 e vive con marito e figlio vicino a Bergisch Gladbach, in Westfalia. Alla sua ttivita di insegnante ha affiancato dal 1995 quella di scrittrice. I suoi romanzi sono rimasti per mesi in vetta alle classifiche tedesche dei libri più venduti, ma è con la Trilogia delle gemme che Kerstine Gier ha raggiunto il successo mondiale. un successo di 4 milioni di copie vendute in 22 paesi.

Trilogia delle gemme

#1 RED
#2 BLUE
#3 GREEN

                                                                                                                    
Recensione:
Non so esprimervi la mia felicità con la conclusione di questa trilogia! Ragazze è stata fenomenale! Qui troviamo ancora gli stessi personaggi, la stessa atmosfera... Sensazioni uniche! Come sempre inizia e finisce con un dialogo di Paul de Villiers e Lucy Montrose. In questo capitolo ci saranno riscontri eccezionali, e il tutto studiato alla perfezione, si risolve il puzzle che si era disfatto.

Per chi avesse letto i primi due, sa benissimo che Gwen sarà aiutata tantissimo dal nonno, che aveva incontrato già nel secondo libro, ma qui il suo aiuto sarà di fondamentale importanza. Ancora una volta Gwen dovrà fare i conti con il conte di Saint Germain e in occasione del loro incontro Gwen verrà tradita da Miro Rakoczy (amico del conte già incontrato nel secondo libro) e succederà qualcosa di inaspettato che lascerà di stucco la stessa Gwen e il suo compagno di viaggi Gideon. Risolveremo il motivo per il quale il conte volesse a tutti costi chiudere il cerchio di sangue e come si sia mascherato bene nel presente.

 Incontreremo ancora Lucy e Paul e capiremo invece perchè loro non volessero svelare il segreto del cronografo. Ci saranno traditori, verità, bugie, lacrime e sorrisi. I luoghi come sempre, vengono descritti alla perfezione, si rimane estasiasi nel'immaginare la Londra del Settecento, quasi come se si venisse trasportati in quell'atmosfera incantata. Il linguaggio è come sempre fluido e giovanile, una lettura che conquista e non stanca. Se devo consigliare una trilogia, consiglierei sicuramente questa. E' un libro che ti trascina nei meandri dell'amore, della giustizia, dei valori. Incontriamo un'atmosfera giovanile, ma nello stesso tempo antica, e questi due aspetti si fondono alla perfezione.


Sono rimasta incantata da questa storia e da come tutti i pezzi poi tornano al loro posto. Un ottimo lavoro, sicuramente ben studiato e che ha dato i suoi ottimi risultati.

Quindi che dire... Leggetelo!!

lunedì 14 settembre 2015

Recensione: Blue - Kerstin Gier

Bentornati lettori!!! Ho finalmente finito di leggere il secondo libro, Blue della Trilogia delle Gemme di Kerstine Gier... E devo dire che ho apprezzato molto questo libro e lo stile della scrittrice. Ho decisamente divorato entrambi i due libri!!! Un fantasy veramente ben riuscito!


                                                    

Traduttori: Alessandra Petrelli
Titolo: Blue
Anno prima edizione: 2011
Autore:
Kerstin Gier
Numero Pagine:
 355
Editore: Tea
Prezzo:
11,00€

                                                           
Trama:
Gwendolyn ha appena scoperto di non essere una normale ragazza londinese, bensì una viaggiatrice nel tempo che i Guardiani inviano nelle poche passate per prelevare una goccia di sangue dai dodici prescelti e completare il cronografo, una missione da cui dipende il destino dell'umanità. Peccato che la sua famiglia non l'avesse informata: tutti erano convinti che la predestinata fosse l'odiosa cugina Charlotte e, di conseguenza, Gwen ha trascorso gli ultimi sedici anni della propria vita a studiare (poco), giocare (molto) e divertirsi con le amiche. Mentre avrebbe dovuto imparare a tirare di scherma, ballare il minuetto e conversare in modo appropriato con l'aristocrazia del Settecento. Quasi tutto, nella sua nuova situazione, la infastidisce: andare avanti e indietro nei secoli, la supponenza mista a invidia della cugina Charlotte, la noia delle lezioni di ballo e portamento... Poche cose le piacciono: il piccolo gargoyle fantasma Exemerius e, naturalmente, il suo compagno di viaggio nel tempo: Gideon, bello da morire, anche se talmente imprevedibile da farla impazzire dal desiderio e dalla rabbia al tempo stesso. E, senza alcun dubbio, Gwen sa di cosa avere paura: del conte di Saint Germain, il grande burattinaio che tiene la fila di tutto e che vuole completare al più presto il cronografo, prima che i nemici glielo impediscano. Ma perché Gwen non riesce a fidarsi di lui? E chi sono veramente i nemici?

Autore:
Kerstine gier è nata nel 1966 e vive con marito e figlio vicino a Bergisch Gladbach, in Westfalia. Alla sua ttivita di insegnante ha affiancato dal 1995 quella di scrittrice. I suoi romanzi sono rimasti per mesi in vetta alle classifiche tedesche dei libri più venduti, ma è con la Trilogia delle gemme che Kerstine Gier ha raggiunto il successo mondiale. un successo di 4 milioni di copie vendute in 22 paesi.

Trilogia delle gemme
#1 RED
#2 BLUE
#3 GREEN
                                                                                                             
Recensione:
Eccoci qui con il secondo libro della trilogia!!! Il primo libro ci aveva lasciate con un finale mozzafiato e qui riprende esattamente da quel momento. Come il primo libro anche questo inizia con un prologo di Lucy Montrose e Paul de Villiers e finisce con un dialogo dei due.

In questo secondo libro Gwendolyn accetta, anche se con difficoltà, il suo destino di viaggiatrice del tempo, e il tutto è reso più piacevole dal suo compagno di viaggi Gideon de Villiers e dalla sua curiosa amica Leslie, dove troverà sempre conforto.

Ma in questo capitolo ci verrà presentato un altro fondamentale personaggio, Xemerius, un simpatico demone doccione che accompagnerà le giornate della ragazza con simpatiche battute, ma sarà anche portatore di grandi consigli. Qui Gwendolyn dovrà affrontare due avvenimenti molto importanti del Settecento, una soiree e un ballo dove dovrà fare i conti con il temuto conte di Saint Germain.

Per prepararsi a questi due avvenimenti la ragazza, considerata impreparata, verrà seguita dall'odiosa cugina Charlotte e da un maestro alquanto insopportabile e le lezioni saranno per lei tutt'altro che piacevoli.

Quando tutto sembra andare per il meglio, Gideon cambia atteggiamento con Gwen che rimane con il cuore infranto e non capisce cosa ha spinto Gideon a giocare con i suoi sentimenti. Ci saranno profezie che spaventeranno a morte Gwen, ci saranno incontri inaspettati, e tanti sotterfugi che renderanno il libro un incantevole intrigo di misteri. In questo libro troveremo tantissimi avvenimenti che cambieranno definitivamente la nostra visuale, anche il conte di Saint Germain cambierà atteggiamento con la nostra Gwen, e sembrerà quasi un innocente vecchietto. Ma l'episodio più importante sarà l'incontro con il nonno di Gwen, che le darà preziosissimi consigli.


Questo libro risalta le doti dell'autrice, un susseguirsi di avvenimenti ci porterà a leggere il libro tutto di un fiato! I viaggi nel passato sono descritti così bene che ci sembra di essere catapultati in un altra epoca, le sensazioni sembra di sentirle sulla propria pelle ed è perfetto il modo in cui l'autrice descrive i luoghi senza perdersi in particolari inutili. Anche questo libro ci lascia con un finale che aumenterà la nostra voglia di continuare a leggere!! Quindi che dire.... Leggetelo perché ne vale la pena!!!


mercoledì 9 settembre 2015

Recensione: Red - Kerstin Gier

Bentornati cari lettori!!!! Oggi vi parlo del primo libro de La trilogia delle gemme ossia di Red di Kerstine Gier!! E visto che il tempo qui a Roma non promette credo proprio che leggerò anche il secondo!!!

                                                    

Traduttori: Alessandra Petrelli
Titolo:
Red
Anno prima edizione:
2011
Autore:
Kerstin Gier
Numero Pagine:
 340
Editore: Tea
Prezzo:
11,00€

                                                            
Trama:
Per le amiche,Gwendolyn è una ragazza fortunata: quanti possono dire di abitare in un palazzo antico nel cuore di Londra, pieno di saloni, quadri e passaggi segreti? E quanti, fra gli studenti della Saint Lennox High School, possono vantare una famiglia altrettanto speciale, che da una generazione all'altra tramanda poteri misteriosi? Eppure Gwen non ne è affatto convinta. Da quando, a causa della morte del padre, si è trasferita con la mamma e i fratelli in quella casa, la sua vita le sembra sensibilmente peggiorata. La nonna, Lady Arisa, comanda tutti a bacchetta con piglio da nobildonna e con l'aiuto dell'inquietante maggiordomo Mr. Bernhard, e zia Glenda considera lei, gwen, una ragazzina superficiale e certamente non all'altezza del nome dei Montrose. E poi c'è Charlotte, sua cugina: rossa di capelli, aggraziata, bravissima a scuola e con un sorriso da Monna Lisa. E' lei la prescelta, colei che dalla nascita è stata addestrata per il grande giorno in cui compirà il primo salto nel passato. Charlotte si da un sacco di arie, ma Gwen proprio non la invidia: sa bene che si tratta di una missione, non solo per la sua famiglia ma per l'umanità intera, dalla quale potrebbe non esserci ritorno. E non importa se Charlotte non viaggerà sola ma sarà accompagnata da un altro prescelto, Gideon de Villiers, occhi verdi e sorriso sprezzante... Gwen non vorrebbe davvero trovarsi al suo posto. Per nulla al mondo...

Autore:
Kerstine Gier è nata nel 1966 e vive con marito e figlio vicino a Bergisch Gladbach, in Westfalia. Alla sua ttivita di insegnante ha affiancato dal 1995 quella di scrittrice. I suoi romanzi sono rimasti per mesi in vetta alle classifiche tedesche dei libri più venduti, ma è con la Trilogia delle gemme che Kerstine Gier ha raggiunto il successo mondiale. un successo di 4 milioni di copie vendute in 22 paesi.

Trilogia delle gemme
#1 RED
#2 BLUE
#3 GREEN
                                                                                                                 
Recensione:
Questo libro io l'ho divorato in una giornata! Allora il libro inizia con un prologo, e solo alla fine si viene a scoprire che i protagonisti del dialogo sono Paul de Villiers e Lucy Montrose, cugina di Gwen, e che anche loro hanno ereditato il gene dei viaggiatori del tempo. Già nelle prime pagine si intuisce che i due ragazzi nascondono qualcosa e che saranno il fulcro del romanzo.

Dopo il prologo l'autrice ci porta subito nel presente, e ci descrive Gwendalyne, una ragazza di sedici anni, con una vita apparentemente normale. Gwen ha una bellissima casa, piena di quadri e passaggi segreti, che condivide con la sua numerosa famiglia composta dalla madre, la sorella, il fratello, la zia, la cugina, la nonna, la prozia e persino un inquietante maggiordomo. Gwen condivide con la sua amica Leslie tante passioni, tra cui libri e film, ed è l'unica a cui lei confida tutto, persino la sua strana capacità di riuscire a vedere i fantasmi.

La sua famiglia però ha un segreto, appartenendo alla famiglia dei Montrose è possibile ereditare il gene del viaggiatore del tempo. La prediletta è stata sempre la cugina Charlotte che fin da piccola si è allenata per affrontare la sua prima "trasmigrazione", e proprio nei giorni in cui la ragazza avverte i sintomi premonitori del primo viaggio, Gwen viene catapultata in un altra epoca. Quando la ragazza torna nel presente cerca di nascondere l'accaduto, ma quando i viaggi iniziano a diventare sempre più spessi lei confida tutto alla madre.

Da qui la sua vita cambierà totalmente. La madre la porta subito in una loggia segreta, e lei scoprirà di essere la dodicesima viaggiatrice, colei che chiude il cerchio, ossia Rubino Rosso. I viaggi nel tempo incontrollati sono molto pericolosi, e vengono gestiti attraverso il cronografo, un apparecchio in grado di programmare la data e il luogo dove verrà mandato il viaggiatore. Ma non è così semplice, per chiudere il cerchio si ha bisogno del sangue di tutti e dodici i viaggiatori, e i ragazzi all'inizio del prologo saranno centrali in questa storia. Gwen non viaggerà da sola ma in compagnia di un affascinante ragazzo che ha ereditato il gene della branchia maschile, Gideon de Villiers. I due saranno catapultati in luoghi ormai antichi e verranno a conoscenza di personaggi e situazioni alquanto pericolose.


Ragazze che dire! Questo libro è bellissimo... Mi dispiace non averlo letto prima!! I luoghi descritti ci portano indietro nel tempo, il lessico è giovanile e simpatico, la lettura scorre veloce ed è un piacere lasciarsi immergere da questi misteri. Se vi piace il Fantasy io vi consiglio di leggerlo, intanto io continuo con il secondo libro!!!

Buona lettura!!!

sabato 5 settembre 2015

RECENSIONE • UN CUORE IN MILLE PEZZI | ANNA TODD

Bentornati cari lettori!!!! Oggi parliamo del secondo libro di After un cuore in mille pezzi di Anna Todd!!!

 photo 5f2cd373-ab63-4b1c-854e-3df186e2aa53_zpse4hhtkc1.jpg AFTER UN CUORE IN MILLE PEZZI
Anna Todd
                                                                                                                             

TRADUTTORI:
Ilaria Katerinov
ANNO PRIMA EDIZIONE: 2015
NUMERO PAGINE: 474
EDITORE: Sperling & Kupfer
PREZZO: 17,90 €
VOTO: ★★★★☆
                                                                                                                             

TRAMA:
Dopo il loro incontro, niente è stato più come prima. Superato un inizio burrascoso, Tessa e Hardin sembravano sulla strada giusta per far funzionare le cose. Tessa si era ormai arresa al fatto che Hardin... è Hardin. Con il suo carattere, la sua rabbia. Ma anche simpatico, divertente, dolce, quando vuole, e dannatamente sexy. Eppure la rivelazione sulle origini della loro relazione ha lo stesso effetto di una bomba. Tessa è sconvolta, fuori di sé. La sua vita prima di lui era così semplice e chiara. Ora, dopo di lui, è solo... Dopo. Chi è davvero Hardin? Il ragazzo di cui si è perdutamente innamorata nonostante tutto? O uno sconosciuto, un bugiardo fin dal principio? Vorrebbe allontanarsene. Ma non è così facile. Non con il ricordo delle sue braccia intorno a lei. Della sua pelle. Del suo tocco. Dei suoi baci affamati. E non è sicura di poter sopportare un'altra bugia, un'altra promessa non mantenuta. Per lui, ha messo tutta la sua vita tra parentesi, l'università, gli amici, il rapporto con sua madre, un ragazzo che l'amava sul serio, e forse anche una promettente carriera nell'editoria. Ora Tessa deve andare avanti. Con o senza di lui. Ma Hardin sa di aver commesso un errore, forse il più grande della sua vita, e non ha intenzione di arrendersi senza combattere. Saprà cambiare? Cambiare... per amore?

ANNA TODD

Anna Todd vive a Austin, in Texas, insieme al marito, con il quale ha battuto ogni statistica sposandolo a un mese dal diploma. Dopo aver seguito Wattpad per cinque mesi come lettrice, ha deciso di partecipare come scrittrice, condividendo online una storia, un capitolo dopo l'altro. così è nato After. Quello che è venuto dopo è sotto gli occhi di tutti. E ora Anna vive un sogno diventato realtà.

After
#1 After
#2 Un cuore in mille pezzi
#3 Come mondi lontani
#4 Anime perdute
#5 Amore infinito


                                                                                                                                                                                                                                                                                                       

 RECENSIONE

Eccoci!!! Allora il secondo capitolo della saga si apre riprendendo immediatamente dall'ultima vicenda del primo libro, e siamo a pochi giorni dal Natale. I luoghi sono ancora gli stessi, ritroviamo il loro appartamento, il college, la casa del padre di Hardin. Tessa e Hardin continuano a trovare tante difficoltà nel loro rapporto, cercando invano di avvicinarsi per poi perdersi poco dopo. Il loro rapporto sembra sfasciarsi sempre di più, poiché c'è un imprevisto dopo l'altro. Per quanto questa storia parli di ragazzi del collage a volte diventa surreale.

Credevo che nel secondo libro ci sarebbe stato qualcosa di coinvolgente, o almeno un po' di pace tra i due protagonisti, invece mi ritrovo con l'ansia!!! Le litigate sono banali, assurde, senza una reale motivazione, i protagonisti compiono gesti allucinanti!!!

Sinceramente il primo libro, nonostante le immancabili litigate, mi era piaciuto, ma questo mi lascia un po' perplessa. Non nego però che nonostante tutto questa storia mi coinvolge in particolar modo. Il lessico è semplice, proprio come nel primo libro, pieno di dialoghi, descrizioni brevi e utili. Vengono descritti bene gli stati d'animo dei due protagonisti.

In più l'autrice, questa volta, ci mette davanti due prospettive: quella di Hardin e quella di Tessa. E per quanto mi riguarda questo aspetto mi è piaciuto tantissimo. Riuscire a capire i pensieri di entrambi i personaggi, cercare di comprendere i loro gesti e di esserne più coinvolta. Lo sviluppo della storia è abbastanza veloce denso di fatti e di riflessioni di entrambi i punti di vista. Non mancano certamente paragrafi dedicati alla loro intensa passione, al loro modo di amarsi ma nel contempo sfuggirsi.

Io sono una romanticona e nonostante tutto le storie complicate le amo immensamente. Riporto una frase della lettera di Hardin per Tessa che mi ha colpita particolarmente.
"Non so perché ho continuato a farti soffrire. Non sprecherò il tuo tempo con delle scuse, perché non ne ho. Ho solo un mucchio di istinti e abitudini contro cui sto lottando per te. So solo che tu mi rendi felice, Tess. Mi ami anche se non dovresti, e io ho bisogno di te. Ho sempre avuto bisogno di te, e sempre ne avrò. Quando mi hai lasciato, dopo aver scoperto la verità, mi sono sentito morire. Ero perduto senza di te."
Ho scelto questa frase perché, l'autrice ci mette davanti un personaggio contrastante, decisamente duro, ma in fondo molto fragile. Ed io sono innamorata di questo aspetto nei personaggi! Se vi piace una lettura semplice, ma nello stesso tempo coinvolgente.... Io vi consiglio di leggerlo... Ovviamente non ci troviamo di fronte un libro complesso, ma in fin dei conti è questo l'amore tra i giovani, forse un po' troppo complicato nel libro, ma rispecchia un po' la realtà di questa generazione.

Vi abbraccio e buona lettura!!

venerdì 4 settembre 2015

RECENSIONE • AFTER | ANNA TODD

Ciao a tutti!!! Oggi vi parlo di After di Anna Todd romanzo New Adult che ha spopolato in America e che finalmente è arrivato anche in Italia.

 photo 88670b72-23ac-4741-a8a0-4b03cd7d98b3_zpsimrvd4gh.jpg AFTER
Anna Todd
                                                                                                                                      

TRADUTTORI: Ilaria Katerinov
ANNO PRIMA EDIZIONE: 2015
NUMERO PAGINE: 448 
EDITORE: Sperling & Kupfer
PREZZO: 14,90 €
VOTO: ★★★★☆
                                                                                                                                      

TRAMA:
Ambiziosa, riservata e con un ragazzo perfetto che l'aspetto a casa, Tessa ama pensare di avere il controllo della sua vita. Al primo anno di college, il suo futuro sembra già segnato: una laurea, un buon lavoro, un matrimonio felice... Sembra, perché Tessa fa a malapena in tempo a mettere piede nel campus che subito s'imbatte in Hardin. E da allora niente è più come prima. Lui è il classico cattivo ragazzo, tutto fascino e sregolatezza, arrabbiato con il mondo, arrogante e ribelle, pieno di piercing e tatuaggi. È la persona più detestabile che Tessa abbia mai conosciuto. Eppure, il giorno in cui si ritrova sola con lui nella sua stanza, non può fare a meno di baciarlo. Un bacio che cambierà tutto. E accenderà in lei una passione incontrollabile. Una passione che, contro ogni previsione, sembra reciproca. Nonostante Hardin, per ogni passo che fa verso di lei, con un altro poi retroceda. Per entrambi sarebbe più facile arrendersi e voltare pagina, ma se stare insieme è difficile, a tratti impossibile, lo è ancora di più stare lontani. quello che c'è fra Tessa e Hardin è solo una storia sbagliata o l'inizio di un amore infinito? Che sia davvero questo l'amore?

ANNA TODD

Anna Todd vive a Austin, in Texas, insieme al marito, con il quale ha battuto ogni statistica sposandolo a un mese dal diploma. Dopo aver seguito Wattpad per cinque mesi come lettrice, ha deciso di partecipare come scrittrice, condividendo online una storia, un capitolo dopo l'altro. così è nato After. Quello che è venuto dopo è sotto gli occhi di tutti. E ora Anna vive un sogno diventato realtà.

After
#1 After
#2 Un cuore in mille pezzi
#3 Come mondi lontani
#4 Anime perdute
#5 Amore infinito

                                                                                                                                                                                                           

 RECENSIONE


Bentornati cari lettori! La mia opinione su questo libro è un pò contrastante nonostante mi abbia tenuta incollata alle pagine! La trama parla della solita ragazza, Tessa, che ha una vita perfetta, un ragazzo perfetto, progetti perfetti; e poi c'è Hardin, ragazzo turbolento e con un passato combattuto che fa vacillare il suo umore. Si incontrano al campus e da quel giorno la sua vita cambia. Poco dopo, come avviene di solito, tra alti e bassi i due si fidanzano.

Inizialmente nel leggerlo ne sono rimasta rapita, ho sempre amato le storie di amori turbolenti e che nonostante le difficoltà caratteriali dei protagonisti lottano per stare insieme. La storia è intrigante ma secondo me ciò che turba un pò la lettura è il continuo litigare di questi due ragazzi!! Cavolo non riescono a passare più di 24 ore senza avere una discussione!!!

Man mano che la lettura va avanti diventa frustante leggere continuamente litigi assurdi, che vengono placati solo da un'incontrollata voglia di aversi. Direi che questa è l'unica nota negativa che riscontro in questo libro, anche perché mi piace il modo in cui è scritto, non si perde in particolari, e si va diretti all'azione.
«Ti prego, baciami. Ho bisogno di te.»

Quelle parole mi fanno sciogliere. Quest’uomo volgare, ubriaco, insopportabile mi ha appena detto di avere bisogno di me, ed è poesia alle mie orecchie. Hardin è come una droga: ogni volta che ne prendo un po’, ne voglio sempre di più. Riempie i miei pensieri e invade i miei sogni. Appena schiudo le labbra la sua bocca è di nuovo sulla mia, ma stavolta non oppongo resistenza. So che non è questa la risposta ai miei problemi, e che mi sto solo cacciando ancora di più nei guai, ma non mi importa. Mi importa solo delle sue parole, e di come le ha dette: Ho bisogno di te.
Il linguaggio è giusto poiché è ambientato in un college, e giustamente non è un linguaggio ricercato e non c'è una trama contorta sotto ma la lettura è scorrevole e fresca, perfetta per non impegnare troppo la mente. In se per se però è una storia ripetuta troppe volte, scritta in maniera diversa ma è pur sempre la stessa storia!!! Quindi diventa in alcuni punti prevedibile.

C'è un pó di banalità nelle situazioni che a volte sono veramente troppo esagerate!!! Ma parliamo sempre di ragazzi del college quindi non potevamo aspettarci di più! Hardin ce l'ha con il mondo intero mentre Tessa a volte sembra fare le cose di proposito. Ma nonostante questo la storia dei due protagonisti è interessante e sono legati da molti aspetti caratteriali e personali. Dietro i comportamenti dei due ragazzi c'è una motivazione anche se a volte si va troppo a ingigantire la situazione.

Io da romanticona quale sono leggerò il seguito per sapere come procede questo amore!!! Io sono ancora innamorata di queste storie semplici ambientate al collage! So che a molte persone non è piaciuto, ma a me ha lasciato qualcosa, forse una speranza, la speranza che tutti possono migliorare, se c'è una una persona che ci fa diventare migliori! E poi io mi adatto ad ogni tipo di lettura e tutto sommato, i due protagonisti mi hanno fatto innamorare.... Leggerò sicuramente anche i seguiti!!!

Buona lettura!

mercoledì 2 settembre 2015

Recensione: The Queen of the Tearling - Erika Johansen

Ciao a tutti lettori!!! Oggi vi parlo di The Queen of the Tearling di Erika Johansen che è finalmente arrivato in Italia!!!

Magia, avventura, mistero e sentimenti si combinano nell'epico racconto di una giovane principessa che deve riconquistare il trono appartenuto alla sua defunta madre. Dovrà imparare a governare e affrontare la Regina Rossa, una strega potente e malvagia decisa a distruggerla.

                                        

Traduttori: Marco Piva
Titolo: The Queen of the Tearling
Anno prima edizione: 2015
Autore: Erika Johansen
Numero Pagine: 396
Editore: Multiplayer Edizioni
Prezzo: 19,00 €
                                                             
Trama:
Il giorno del suo diciannovesimo compleanno, la principessa Kelsea Raleigh Glynn, cresciuta in esilio, intraprende un pericoloso viaggio verso il castello in cui è nata, per riprendersi il trono che le spetta i diritto.Determinata e coraggiosa, Kelsea adora leggere e non somiglia affatto a sua madre, la fatua e frivola regina Elyssa. Protetta dal gioiello del Tearling, uno zaffiro blu dagli straordinari poteri magici, e difesa dalla guardia della regina, un gruppo scelto di cavalieri guidato dall'enigmatico e fedele Lazarus, Kelsea ha bisogno di tutto l'aiuto possibile per sopravvivere alle cospirazioni dei nemici, che proveranno ad impedire la sua incoronazione con agguati, tradimenti e incantesimi di sangue. Una volta diventata regina, e nonostante il nobile lignaggio, Kelsea si dimostra troppo giovane per un popolo e un regno dei quali sa ben poco, oltre che per gli orrori inimmaginabili che infestano la capitale. Kelsea deve scoprire di quale tra i suoi servitori fidarsi, perché rabbia e desiderio di vendetta si annidano fra i nobili di corte e perfino fra le sue stesse guardie del corpo. La sua missione per salvare il regno e compiere il suo destino è appena cominciata: Kelsea sarà chiamata ad affrontare un viaggio alla scoperta di se stessa e una prova del fuoco che la farà diventare una leggenda... Se solo riuscirà a sopravvivere!!!

Autore:
Erika Johansen ha studiato allo Swarthmore College in Pennsylvania, prima di iscriversi al famoso Iowa Writers' Workshop, dove si è laureata in Belle Arti. In seguito è diventata avvocato. The Queen of the Tearling è il suo primo romanzo. Erika vive a San Francisco, in California. In più di una circostanza ha affermato che il personaggio Kelsea è nato grazie al Presidente Barack Obama. Nel 2007, infatti, mentre ascoltava in TV un discorso dell'allor senatore, Erika fu colta dal suo momento di ispirazione: la tenacia, l'idealismo e la diversità che trasparivano dalle parole di quell'uomo sarebbero stati i tratti distintivi della protagonista dei suoi libri.

Saga The Queen of the Tearling
#1 THE QUEEN OF THE TEARLING
#2 THE INVASION OF THE TEARLING
#3 UNTITLE
                                                                                                             
Recensione:
Eccoci!!! Allora tanto per cominciare voglio dirvi che a me è piaciuto molto, anche se inizialmente la storia fatica ad arrivare a un punto di azione, è lento, ma basta proseguire nella lettura per esserne catturati!

Kelsea, la protagonista, vive in un cottage con i genitori adottivi, al sicuro e al riparo dalle minacce del regno. La ragazza cresce in isolamento, sviluppando un intenso amore per i libri e per le piante, gli unici passatempi che le vengono concessi. Il giorno del suo diciannovesimo compleanno, momento in cui si raggiunge l'età per salire al trono, viene costretta ad abbandonare il suo nido per diventare regina del Tearling e verrà trasportata in un viaggio lungo e pericoloso, accompagnata da nove uomini, le guardie della regina precedente, la madre Elyssa.

Il viaggio diventa un vero e proprio luogo di paura, viste le minacce alla vita della ragazza, come quella del Reggente, suo zio, pronto a qualsiasi cosa per salire sul trono e per placare la sua sete di potere, e della cosiddetta Regina Rossa, regina del Demesne.

La ragazza nel libro ha un intenso sviluppo, cresce nelle situazioni, nei comportamenti e negli atteggiamenti, ha un vero e proprio sviluppo mentale, che va oltre anche le sue aspettative. Cresce il suo modo di pensare e di agire. La scrittrice ci mette davanti una ragazzina di diciannove anni ingenua che diventerà una vera e propria eroina disposta ad andare contro qualsiasi regola.

I personaggi intorno, soprattutto Lazarus, saranno fondamentali per la ragazza, lei sarà spronata totalmente dalle guardie, cercando con tutte le forze di acquistare la loro fiducia e che riceverà in seguito alle sue continue azioni, che faranno ricredere tutti quelli che credevano fosse solo una ragazzina, uguale a sua madre.

Ma oltre all'audacia e ai valori che spettano a una regina, troviamo anche un sottofondo di magia, premonizioni, traditori, assassini, una Chiesa corrotta, alcolisti, vendita di uomini. Il regno è in delirio.

Ritroviamo una figura importante per Kelsea, Fetch, un uomo mascherato che farà confondere la nostra innocente Kelsea, e che, anche se nel libro viene poco citato, cambierà le sorti della regina.

Inoltre, la protagonista, non viene descritta bella come tutte le donne dei romanzi, anzi viene descritta come una ragazza dalla bellezza comune, considerata banale, e con qualche chilo di troppo.
Quello che invece mi desta un po di perplessità è la continua descrizione di particolari inutili. Molti paragrafi sono dedicati solamente al materiale con cui è costruito qualcosa, e lì c'erano dei momenti di noia.

Ma nonostante questo, che dire ragazze, leggetelo perché ne vale la pena!!! Ora aspettiamo il secondo libro con ansia!!!


TI POTREBBE INTERESSARE

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...